Riatletizzazione

Indietro

È l’ultima fase del percorso riabilitativo: consiste nel ricondurre gradualmente l’atleta al gesto tecnico e atletico sport specifico. Avviene al compimento della guarigione “clinica”, e segue in modo specifico le risposte soggettive dell’atleta, in accordo coi tempi biologici di guarigione post-trauma o post-intervento.

La ripresa in campo va infatti ben programmata, sviluppata e modificata secondo protocolli specifici per i vari sport; (nella stesura del programma riabilitativo di un atleta devono quindi entrare come standard anche gli esercizi di ripresa in campo), personalizzata per ogni tipo di lesione e personalizzata da paziente a paziente.

L’obiettivo finale della riabilitazione è sia il recupero completo delle gestualità sportive che il paziente era in grado di effettuare prima dell’infortunio, sia l’ottenimento di un miglioramento specifico che lo protegga dalle condizioni che hanno provocato il danno.

Partendo da questo concetto, una riabilitazione corretta dello sportivo deve necessariamente completarsi sul campo di gara, con attenzione da parte del terapista a correggere precocemente i difetti, le asimmetrie del gesto, le alterazioni funzionali, i meccanismi di difesa del dolore che emergono alla ripresa del gesto tecnico specifico.